Costolette di agnello arrosto con morchelle e patate schiacciate

2013-05-02
Costolette di agnello arrosto con morchelle e patate schiacciate

E’ risaputo che le morchelle, funghi conosciuti anche col nome di spugnole, sono ottime con la pasta, aggiunte nei minestroni o fritte. Qui sono un contorno perfetto (assieme alle patate) per le costolette d’agnello al forno.

Ingredienti

  • 8 costine di agnello (ognuna del peso di circa 100 gr)
  • 4 patate grosse
  • 400 gr di morchelle
  • sale fino q.b.
  • 50 gr di grana grattugiato
  • pepe nero q.b.
  • un grosso spicchio d'aglio
  • uno scalogno
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • 1-2 ciuffi di prezzemolo

Preparazione

Step 1

Pulite le morchelle con cura sotto acqua corrente per eliminare ogni residuo di terra, poi tagliatele a fettine. Pelate anche le patate e fatele lessare in acqua leggermente salata per circa 10 minuti. Scolate le patate e schiacciatele con l'aiuto di una forchetta mescolandole col grana grattugiato.

Step 2

Nel frattempo avrete unto una teglia da forno con dell'olio extravergine d'oliva. Sbucciate uno spicchio d'aglio, sbucciate e affettate sottile (a velo) lo scalogno e aggiungeteli nella teglia assieme alle fettine di morchelle e alle patate schiacciate.

Step 3

Intanto, avrete provveduto ad appiattire leggermente le costolette di agnello con un batticarne. Ponetele al centro della teglia e irrorate ancora con un filo d'olio. Terminate con una spolverate di prezzemolo tritato (facoltativo).

Step 4

A questo punto infornate -in forno già caldo- ad una temperatura di 200 gradi per i primi 20 minuti. Aggiungete un mestolo d'acqua calda, salate e pepate. Quindi proseguite la cottura abbassando la temperatura a 180 gradi per i successivi 20 minuti. Il piatto sarà pronto quando sulla superficie delle costolette e delle patate schiacciate si sarà formata un'invitante crosticina.

Step 5

Complessivamente impiegherete circa un’ora per la preparazione di questo secondo piatto (ovvero 20 minuti per la preparazione e 40 minuti per la cottura).

Per esaltare il sapore delle morchelle servite il piatto in abbinamento con uno Chardonnay di Borgogna (il Mersault, annata del 2003, ne è uno splendido esempio); decisamente più raffinato (e non per tutte le tasche) l’accostamento ad un Sauvignon come lo Chateau-Chalon del ’98 o, ancora, un Tinto Pesquera Crianza del 2010 (vino rosso spagnolo invecchiato). Se desiderate proporre un menu a tema, come primo piatto cimentatevi nella preparazione delle conchiglie con le morchelle.

  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :