Cannocchie e funghi

2015-06-04

La cannocchia o canocchia, detta anche pannocchia o panocchia (Squilla mantis) è un crostaceo della famiglia degli Squillidae che può raggiungere una lunghezza massima di 20 cm. I nomi dialettali usati in letteratura per indicare questa specie sono: panocchia, pannocchia (Abruzzo); spernocchia, sparnocchia (Campania); canocia, canoccia (Veneto, Friuli-Venezia Giulia); sparnocchia e cicala di mare (Lazio); balestrin, sigà de mà. çigařa (Liguria); cannocia, pannocchia (Marche); cannocchiella, cecala (Puglia); càmbara de fangu, solegianu de mari (Sardegna); astrea, cegala de mari (Sicilia); canocchia, cicala di mare (Toscana).

Ricetta buonissima dei nostri collaboratori greci!

Ingredienti

  • Una cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di olio d’oliva
  • una dozzina di Squilla mantis (3 per piatto)
  • una scatola di pomodori pelati e tritati o 4 pomodori freschi trattati allo stesso modo
  • 4 gambi di Boletus aereus fatti a dadini (piu o meno 300 gr)
  • sale
  • pepe
  • Un ciuffo di prezzemolo

Preparazione

Step 1

Partiamo con un fondo dι cipolla e aglio nell’olio per poi adagiarci le cannocchie. Una volta soffritti e spenti aggiungiamo del vino bianco fermo.

Step 2

Aggiungiamo i gambi degli aereus e consumati i loro liquidi rinfreschiamo con il pomodoro. Cospargiamo con il sale e il pepe e lasciamo cuocere dolcemente fino ad ottenere un sugo della giusta densità.

Step 3

Facciamo bollire la pasta e scolandola al dente l’aggiungiamo al sugo portando a bollore insieme per un altro minuto. Completiamo con una manciata di prezzemolo finemente tritato nel piatto, che dà gusto e colore.

Un Pinot grigio ci sta benissimo, senza escludere un rosso giovane come Sangiovese o Merlot

  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :