Come cucinare funghi surgelati

funghi surgelati

Funghi surgelati

In quest’articolo parleremo di come poter cucinare in modo corretto, gustoso e sano uno degli elementi più squisiti appartenente alla categoria degli ortaggi: i funghi. I suggerimenti, in particolare, faranno specifico riferimento alla categoria dei funghi surgelati. Innanzitutto, prima di dare vita a un piatto a base di funghi surgelati, sia che essi ne costituiscano un semplice elemento di contorno per secondi piatti sia che rappresentino l’ingrediente principale di un primo piatto più o meno elaborato o di un prelibato secondo piatto, è bene conoscere alcune regole relative alle modalità di scongelamento e di cottura dei funghi, cui prestare massima attenzione per una corretta preparazione della portata.

Cominciamo con il dire che esistono in commercio varie qualità di funghi; tra le più comuni ci sono gli champignon,i chiodini ed i porcini. Ognuno di essi si presta ad una svariata preparazione gastronomica in modo tale da poter arricchire le nostre tavole di sensazionali e gustosi piatti e garantire il successo delle nostre portate. Per raggiungere questo auspicabile quanto desiderato risultato, occorre seguire dei procedimenti di preparazione ben precisi. Innanzitutto ciò che occorre assolutamente evitare è che il prodotto, sottoposto in precedenza al processo di surgelazione, perda prima nella fase di scongelazione e poi in quella di cottura le sue caratteristiche naturali e quindi si deteriori. I funghi congelati non devono essere sottoposti a una prolungata scongelazione altrimenti essi perdono di consistenza e si disgregano in forma di poltiglia.

Come cucinare funghi surgelati

Qual è allora il procedimento corretto da seguire? La prima cosa da fare è quella di preparare una padella, dove in precedenza è stato messo un po’ d’olio d’oliva ed uno spicchio d’aglio in fase di frittura; dopodiché, una volta che l’aglio ha acquisito il caratteristico colore dorato, versare direttamente in padella i funghi surgelati ed in seguito aggiungere altri ingredienti come il sale, il pepe od in alternativa il peperoncino tagliato a pezzettini, il prezzemolo tritato e la carota tagliata a dadini piccoli, facendo cuocere il tutto per circa 15 minuti. Tenete ben presente che durante la cottura i funghi tenderanno a rilasciare dell’acqua al suo interno, ragion per cui se vi accorgerete che l’acqua tende ad evaporare dentro la padella provvedete subito ad aggiungerci mezzo bicchiere d’acqua onde evitare che si bruci il tutto. Ricordate di porre un coperchio sulla padella e ciò al fine di assicurare una cottura migliore dei funghi. Questi ultimi, una volta cucinati, sono pronti per essere direttamente mangiati oppure per essere utilizzati come contorno o viceversa utilizzarli per la preparazione di svariati e fantasiosi primi e secondi piatti.

Funghi surgelati ricette

Esiste una lista infinita di ricette che vedono i funghi surgelati come il principale protagonista di esse. Il suggerimento da dare in questi casi è quello ovviamente di provarle tutte sia per degustare fino in fondo la estrema squisitezza di tali prodotti e sia per potersi sbizzarrire in cucina, onde poter creare dei piatti estremamente fantasiosi, inediti e gustosissimi per se stessi, per la propria famiglia o per stupire i vostri ospiti. Di seguito troverete qualche esempio principale di queste gustose ricette che hanno come protagonista principale i funghi e che possono essere ben utilizzate in qualsiasi pranzo e momento di convivialità della vostra vita: tagliatelle funghi e tartufi, lasagne con funghi, tortelloni di patate ai funghi, fettuccine all’uovo con funghi, risotto ai funghi porcini e zafferano, ragù di carne con funghi, petto di tacchino e funghi, scaloppine di vitello ai funghi e funghi al pomodoro, prezzemolo, aglio ed olio.