Creme di funghi

Creme di funghi

Creme di funghi

La crema di funghi è una classica preparazione della cucina, un primo piatto semplice, elegante e raffinato. È una preparazione salata, vellutata e cremosa, solitamente è preparato con un unico ingrediente principale, come i funghi, frullato e legato con farina di riso, fecola di patate, panna da cucina o latte. Sicuramente è ottima da assaporare in autunno o in inverno.

Le varietà di funghi che si possono utilizzare per questa pietanza sono tantissime e alcune tra le più note e amate in cucina sono i porcini, gli champignon, i pleurotus, i finferli, gli ovuli, le spugnole, i chiodini e i prataioli. Sono alimenti sani e nutrienti, composti per il 90% d’acqua e per il 10% di sostanze nutritive fondamentali come i sali minerali (fosforo, potassio e selenio) e alcune vitamine del gruppo B (la B2 e la B3).
In generale, la fine dell’estate e l’autunno sono i periodi migliori per la raccolta di questi prodotti, coltivati o di bosco anche se non mancano alcune varietà primaverili come i finferli. Si possono surgelare, seccare oppure gustare direttamente quando sono freschi e belli sodi, dipende dai gusti.
In ogni caso, una buona scorta di funghi è ideale soprattutto al sopraggiungere delle stagioni fredde, poiché sono ingredienti gustosi di tanti primi piatti caldi, delicati e sostanziose come le creme di funghi.

Come preparare le creme di funghi

I modi di preparazione della crema di funghi sono semplici e alla portata di tutti e, tuttavia, sotto due aspetti le opzioni a disposizione sono differenti.
In primo luogo, infatti, l’approcio sarà diverso a seconda che i funghi siano freschi oppure secchi e, in secondo luogo, la preparazione varia in base a quale sia la tecnica di legatura di questo gustoso primo piatto.

Il primo aspetto concerne il fatto che, appena colti e freschi, gli champignon e i porcini sono molto acquosi e non hanno bisogno di una preparazione elaborata, si possono direttamente rosolare in pentola e, in seguito, procedere a trasformarli in crema. I funghi secchi, invece, sono una vera e propria prelibatezza che richiede maggiori attenzioni nella preparazione. Infatti, prima di procedere alla cottura, devono essere fatti rinvenire, ovvero devono essere lasciati in ammollo in acqua calda per circa 30/35 minuti.

Il secondo aspetto, invece, riguarda le tecniche di legatura, cioè i diversi modi utilizzati in cucina al fine di dare una consistenza densa a pietanze come le vellutate o le creme. Se ne possono elencare principalmente due, la legatura con amido puro e quella con besciamella o roux.
Nella prima si utilizzano sostanze di tipo amidaceo, come la fecola di patate, l’amido di frumento, l’amido di riso o la maizena. Il procedimento è molto semplice, è sufficiente diluire in acqua fredda l’amido scelto e sciogliere lentamente, facendo attenzione a eventuali grumi e mescolando eventualmente con una frusta.
Nella seconda, invece, si usa la besciamella e, nello specifico, la preparazione base di burro fuso e farina, chiamata “roux” nella cucina francese. Si fonde in un tegamino il burro e, una volta raggiunto lo stato liquido, si aggiunge la farina. Al termine della cottura si può, alternativamente, aggiungere il latte intero caldo, come nella ricetta della besciamella, oppure il burro a pezzetti in modo da evitare la formazione della patina in superficie.

Creme di funghi ricette

Molte sono le ricette di crema di funghi che potete cucinare e servire ai vostri commensali e qui ve ne offriamo un’ottima selezione, la crema di funghi di champignon, la crema di funghi misti secchi.

La sfiziosa crema di funghi champignon ai profumi d’autunno

La crema di funghi champignon ai profumi d’autunno è una ricetta classica e un primo piatto caldo di funghi freschi.

Ingredienti
– Funghi Champignon 300 g
– Panna Fresca 30 dl
– Prezzemolo q.b.
– Fecola di patate 30 g
– Burro 50 g
– Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio
– Acqua 1 l
– Pane casereccio q.b.

Dosi
4 persone

Preparazione
1) Lavate accuratamente i funghi champignon facendo attenzione ai residui di terra e affettateli finemente togliendo le parti di scarto. Preparate un soffritto d’olio extravergine d’oliva e burro, unite i funghi e fate rosolare per qualche minuto.
2) Aggiungete in un recipiente a parte l’acqua e la fecola di patate e diluite il composto. Nel frattempo, una volta pronto, aggiungete ai funghi spezzettati e lasciate cuocere lentamente fino a ottenere una consistenza densa e cremosa. A questo punto mettete la panna fresca e il sale.
3) Profumate il tutto con il prezzemolo tritato e fate continuare a cuocere 20 minuti. Servite la crema bene calda e accompagnatela con le fette di pane casereccio.

Crema profumata al misto di funghi secchi

La ricetta della crema di funghi secchi, porcini, prataioli e chiodini, è estremamente saporita, infatti il processo di essiccazione fa sì che l’alimento abbia un gusto forte, concentrato e deciso. Vediamo qual è la preparazione di questa crema di funghi, un primo piatto caldo e sostanzioso.

Ingredienti
– Misto funghi secchi (porcini, prataioli e chiodini) 45 g
– Farina 0 30 g
– Olio extravergine di oliva 2 cucchiai
– Burro 30 g
– Carote 50 g
– Sedano 40 g
– Pomodori secchi 15 g
– Cipolla rossa 1/2
– Spicchio d’aglio 1
– Latte intero 300 ml
– Brodo vegetale 1/2 l
– Sale q.b.
– Pepe 1 pizzico
– Noce moscata 1 pizzico
– Prezzemolo 2 cucchiaini
– Crostini 8

Dosi
4 persone

Preparazione 
1) Preparate la besciamella scaldando il latte in un pentolino e sciogliendo il burro in un altro tegame. Unite al burro fuso la farina e mescolate lentamente a fuoco basso. Quando il composto diventa leggermente dorato aggiungete gradualmente il latte caldo e un pizzico di noce moscata.
2) Fate bollire una pentola d’acqua e mettete i funghi secchi in modo che si ammorbidiscano. Nel frattempo preparate anche il brodo vegetale a base di carote, sedano, pomodori secchi e cipolla.
3) Fate rosolare i funghi sbollentati in una padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio. Una volta rosolati, togliete l’aglio e tritate i funghi.
4) In una padella fate cuocere per pochi minuti i funghi insieme alla besciamella. In seguito aggiungete lentamente il brodo vegetale e aspettate che raggiunga l’ebollizione.
5) Aggiungete il prezzemolo, il pepe e fate addensare ancora un po’ a fuoco lento. Servite la pietanza ben calda e accompagnatela con crostini di pane dorati.