Funghi gratinati

Ovoli al forno

Funghi gratinati

I funghi gratinati sono un piatto semplice, veloce e molto gustoso capace di accontentare la gran parte dei palati. E’ un piatto adatto a tutti anche ai vegani. Può essere un ottimo secondo, un antipasto gustoso o un contorno sfizioso da accompagnare ad un piatto di carne o ad un tagliere di salumi o di formaggi.
E’ indicato soprattutto nel periodo autunnale, da settembre a fine novembre, quando la stagione dei funghi è nel suo massimo. E’ consigliato sempre l’utilizzo di funghi freschi. Comunque si possono gratinare anche i funghi congelati ma il risultato sarà meno appagante per il palato.

E’ una ricetta che può avere molteplici varianti e si possono usare una grande varietà di tipologie di funghi. I più indicati sono: gli Champignon, i Cardoncelli, i Portobello, i Finferli, i Porcini e i funghi Pleurotus meglio conosciuti come Orecchioni. Si possono gratinare anche funghi misti. Naturalmente il sapore dipenderà dalla qualità dei funghi che si sceglie.

Funghi gratinati al forno

La gratinatura è la doratura di una pietanza che viene effettuata in forno tramite grill. Anche per i funghi quindi quest’ultima avviene in forno. La tipologia di gratinatura può variare a secondo dei gusti. Normalmente viene fatta con il pangrattato, ma si possono effettuare delle varianti ad esempio con il parmigiano reggiano, il burro oppure con della besciamella.

I funghi gratinati sono un piatto molto leggero hanno infatti circa 130 calorie a porzione e sono quindi indicati anche in diete ipocaloriche. Ovviamente se si decide di effettuare la gratinatura con i latticini quali burro, besciamella o parmagiano l’apporto calorico cambia a seconda della nostra preferenza. La scelta della gratinatura quindi può variare a secondo dei gusti, della tipologia di cena e dei commensali.

Funghi gratinati ricetta

La gratinatura classica viene fatta con sale, pepe, pangrattato, prezzemolo tritato, aglio ed olio extravergine di oliva.
La ricetta base per i funghi gratinati è:
– pulire accuratamente i funghi;
– lavarli ed asciugarli bene;
– tagliare i funghi a pezzi;
– preparare in una ciotola un trito di prezzemolo e aglio;
– aggiungere il pangrattato, l’olio extravergine d’oliva, il sale e il pepe;
– a seconda dei funghi che si sceglie si possono o mescolare con la gratinatura oppure quest’ultima viene messa sopra al fungo;
– disporre i funghi su una teglia ricoperta di carta forno;
– preriscaldare il forno e poi infornare a 180°/ 200° per circa 20 minuti.
Se si gradisce una crosta croccante si può aggiungere del parmigiano reggiano e si può finire la cottura con qualche minuto di grill.

E’ consigliato se si utilizzano i funghi Champignon di adoperare le cappelle. Queste ultime vengono riempite con la gratinatura e cotte in forno come da ricetta. Sono la parte più saporita del fungo e inoltre sono molto belle da presentare, magari in occasione di una cena tra amici, perché sembrano dei cestini ripieni e danno un tocco gourmet alla tavola. Un consiglio: i gambi, che avanzano, non devono essere gettati ma possono essere tritati nella gratinatura per renderla ancora più saporita oppure utilizzati per altre ricette.

Funghi gratinati consigli

Ma oltre che come da ricetta sopra elencata la gratinatura può essere effettuata con l’aggiunta di altri ingredienti. Un aggiunta classica è il parmigiano che aiuta a a far formare quella crosticina molto gustosa. E’ possibile, inoltre, farla con del burro oppure con della besciamella.
Nel primo caso è consigiato adagiare i funghi sulla teglia, spennellare il burro sui funghi e cospargerli con la gratinatura, mentre se si usa la besciamella deve essere aggiunta e mescolata con il trito di ingredienti. A piacere si può avere anche la variante con la besciamella per vegani utilizzando la besciamella di soia o di riso.

All’occorrenza per rendere più particolare il piatto, all’interno del trito possono essere aggiunte anche altre tipologie di spezie ed aromi. Per un gusto mediterraneo si possono aggiungere rosmarino ed origano, mentre per un sapore più orientale si può utilizzare il curry o anche lo zenzero macinato.

I funghi gratinati, quindi, si possono adattare a tutti i palati anche a quelli intolleranti. La ricetta base è adatta a vegetariani e vegani ma anche per gli intolleranti ai latticini. Nel caso di intolleranti al glutine è consigliato utilizzare al posto del pangrattato dei prodotti adatti ai celiaci.

In conclusione piatto semplice e veloce che si adatta a tutti i cuochi e a tutti i palati. Non resta che infornare.