Loader

Come cucinare funghi surgelati

Di : | Commenti disabilitati su Come cucinare funghi surgelati | On : 22 Aprile 2021 | Categoria : Come cucinare

funghi surgelati

Funghi surgelati

In quest’articolo parleremo di come poter cucinare in modo corretto, gustoso e sano uno degli elementi più squisiti appartenente alla categoria degli ortaggi: i funghi. I suggerimenti, in particolare, faranno specifico riferimento alla categoria dei funghi surgelati.

Innanzitutto, prima di dare vita a un piatto a base di funghi surgelati, sia che essi ne costituiscano un semplice elemento di contorno per secondi piatti sia che rappresentino l’ingrediente principale di un primo piatto più o meno elaborato o di un prelibato secondo piatto, è bene conoscere alcune regole relative alle modalità di scongelamento e di cottura dei funghi, cui prestare massima attenzione per una corretta preparazione della portata.

Come cucinare i funghi surgelati

Cominciamo con il dire che esistono in commercio varie qualità di funghi; tra le più comuni ci sono gli champignon, i chiodini ed i porcini. Ognuno di essi si presta ad una svariata preparazione gastronomica in modo tale da poter arricchire le nostre tavole di sensazionali e gustosi piatti e garantire il successo delle nostre portate.

Come scongelare i funghi

Per raggiungere questo auspicabile quanto desiderato risultato, occorre seguire dei procedimenti di preparazione ben precisi. Innanzitutto ciò che occorre assolutamente evitare è che il prodotto, sottoposto in precedenza al processo di surgelazione, perda prima nella fase di scongelazione e poi in quella di cottura le sue caratteristiche naturali e quindi si deteriori. I funghi congelati non devono essere sottoposti a una prolungata scongelazione altrimenti essi perdono di consistenza e si disgregano in forma di poltiglia. I funghi scongelati non possono essere mai ricongelati. Una volta cotti vanno mangiati entro il giorno successivo.

Il vantaggio di usare i funghi surgelati sono molteplici, sempre presenti nei banchi frigo, non abbiamo scarto di lavorazione, sono stati controllati prima dell’imbustamento e sono pronti all’uso.

Funghi surgelati in padella

Qual è allora il procedimento corretto da seguire? La prima cosa da fare è quella di preparare una padella, dove in precedenza è stato messo un po’ d’olio d’oliva ed uno spicchio d’aglio in fase di frittura; dopodiché, una volta che l’aglio ha acquisito il caratteristico colore dorato, versare direttamente in padella i funghi surgelati ed in seguito aggiungere altri ingredienti come il sale, il pepe o in alternativa il peperoncino tagliato a pezzettini, il prezzemolo tritato e la carota tagliata a dadini piccoli, facendo cuocere il tutto per circa 15 minuti.

Tenete ben presente che durante la cottura i funghi tenderanno a rilasciare dell’acqua al suo interno, ragion per cui se vi accorgerete che l’acqua tende ad evaporare dentro la padella provvedete subito ad aggiungerci mezzo bicchiere d’acqua onde evitare che si bruci il tutto. Ricordate di porre un coperchio sulla padella e ciò al fine di assicurare una cottura migliore dei funghi. Questi ultimi, una volta cucinati, sono pronti per essere direttamente mangiati oppure per essere utilizzati come contorno o viceversa utilizzarli per la preparazione di svariati e fantasiosi primi e secondi piatti.

Funghi surgelati al forno

Una delle modalità di cottura dei funghi è al forno, con cui sarà possibile realizzare in poco tempo un contorno gustoso e salutare. Contorni perfetti per accompagnare in particolar modo secondi piatti di carne.

Per prima cosa è necessario preriscaldare il forno ad una temperatura pari a 200°C. Nell’attesa potrete preparare procedere a lavare, tagliare e preparare gli altri ingredienti.
Per una ricetta semplice, prendete qualche foglia di prezzemolo, una quantità a vostro piacimento, e tritate insieme all’aglio in pezzetti molto fini. Per tagliare con precisione potrete usare un mixer, ma ci sentiamo di consigliare il taglio con il coltello o ancora meglio con la mezzaluna, per mantenere comunque una consistenza e creare una ricetta più rustica.
Posizionate tutto trito in una teglia, nel quale andrete ad aggiungere un filo d’olio. Aggiungete i funghi ancora surgeti, appena tirati fuori dal freezer, ed infornate il tutto per 15-20 minuti.
Il forno deve essere bello caldo quindi accertarsi che abbia raggiunto la temperatura impostata prima di infornare.
A metà del tempo, per un risultato perfetto consigliamo di girare i funghi per permettere una cottura omogenea e soprattutto croccante.
Esistono poi molte varianti e ricette per tutti i gusti, da ricette semplici a ricette più gustose e corpose.
Un esempio sono funghi al forno con patate, la cui ricetta prevede lo stesso procedimento di cottura di quella spiegata precedente. Semplicemente dovrete aggiungere agli ingredienti le patate sbucciate e tagliate, a fettine o a cubetti.
Un’idea gustosa è la ricetta dei funghi al forno gratinati: in una teglia posizionare i funghi e cospargerli di pane grattuggiato. Diventeranno croccanti e super gustosi.
Potrà inoltre essere aggiunto del formaggio, che si scioglierà e diventerà filante, per arricchire la ricetta ed essere mangiato anche come piatto unico.
Per tutte le ricette di funghi al forno è possibile anche sostituire la teglia con delle piccole cocotte, cioè piccoli recipienti che possono essere in terracotta, oppure ghisa, porcellana o grés.
Queste piccole cocotte, dove i funghi verranno cotti e gli ingredienti potranno amalgamarsi bene tra loro, vengono servite direttamente in tavola. In questo modo, oltre a rendere la presentazione e l’impiattamento più particolari e curati, permetterà di mantenere il piatto caldo più a lungo.
La cottura dei funghi al forno è particolarmente apprezzata in quanto permette di cuocere i funghi in modo rapido, preservandone il gusto e rendendoli croccanti.

Funghi surgelati al microonde

Il forno a microonde è diventato il più grande alleato di coloro che desiderano cucinare piatti in un tempo molto ridotto, ad esempio quando non si ha tempo per dedicarsi alla cucina oppure per preparare una cena per un ospite dell’ultimo minuto.
Come ormai tutti i cibi, anche i funghi surgelati possono essere cotti al microonde, per realizzare tutte le vostre ricette in meno di 10 minuti.
Potrete realizzare tutte le ricette dei funghi surgelati in padella o al forno, semplicemente utilizzando il microonde per la cottura.
Vi servirà solo una terrina o un piatto, facendo attenzione che si tratti di un contenitore che possa essere messo al microonde, in cui andate a disporre tutti gli ingredienti: come prezzemolo, aglio o altre spezie e i funghi surgelati, appena rimossi dal freezer.
Mettete tutto nel microonde, impostate una potenza pari a 750W e lasciate cuocere per soli 3 minuti. Verificate la cottura ed in base alla grandezza ed alla quantità potrebbe essere necessario allungare la cottura di ancora un paio di minuti, ma in generale non oltre i 5-6 minuti in totale, altrimenti i funghi perderanno la propria consistenza.
Potrete anche realizzarli gratinati con pan grattato. In questo caso, per un risultato perfetto consigliamo di far andare i funghi per qualche secondo con la funzione grill. Dovrete fare attenzione in questo caso per evitare che diventino troppo secchi, quindi 20-40 secondi saranno sufficienti.
Potrete sperimentare molte altre ricette, ad esempio se disponete di funghi grandi potrete provare i funghi ripieni.
La cottura è molto rapida, i funghi surgelati manterranno il loro sapore ed in poco tempo potrete realizzare ricette saporite e creative.

Funghi surgelati fritti

funghi fritti sono una tra le ricette più gustose, in cui il sapore di questo alimento verrà esaltato.
Rispetto alle ricette in padella, al forno e al microonde, i funghi fritti sono un cibo più sostanzioso, che potranno essere consumati come piatto unico. Oppure come accompagnamento di carni, come per le altre ricette.
Per la realizzazione sarà come prima cosa necessario preparare la pastella, per la quale serviranno i seguenti semplici ingredienti: acqua, farina e sale.
Unite l’acqua e la farina in una ciotola, mescolate con una frusta per qualche minuto per ottenere un composto omogeneo. Aggiungere un pizzico di sale e continuare a mescolare fino a che non saranno più presenti grumi.
In un piatto o in un contenitore basso e largo spargete un po’ di pane grattuggiato.
Ora che tutti gli ingredienti sono pronti, mettete una pentola colma d’olio sul fornello.
Per friggere consigliamo un olio di semi di arachidi, o qualsiasi altro olio facendo attenzione che si tratti di olio di buona qualità.
L’olio dovrà essere molto caldo, precisamente dovrà raggiungere una temperatura di circa 170°.
A questo punto è il momento di aprire la confezione di funghi surgelati: prendete un fungo alla volta ed immergetelo nella pastella in modo che sia bagnato su ogni lato. Con l’aiuto di una forchetta spostate subito il fungo nella teglia di pane grattuggiato e fatelo ruotare qui, in modo che risulti completamente impanato.
Mettete il fungo nella pentola con l’olio e lasciate friggere per soli 3 minuti.
Consigliamo di avere di fianco, sul piano d’appoggio, un piatto o una teglia con un foglio di carta assorbente. Adagiate qui i funghi fritti in modo che l’olio in eccesso venga assorbito dalla carta ed il fungo mantenga la giusta croccantezza, senza essere troppo bagnato o senza che l’olio copra completamente il gusto del fungo.

Un aspetto da considerare durante il procedimento è di non eccedere con la quantità di pastella e di pan grattato. Sarà sufficiente intingere i funghi nella prima, per pochi secondi, e spostarli direttamente nel pan grattato. Anche qui dovrete solo appoggiarli da un lato e ribaltarli dall’altro, in modo che sia coperto da un lieve strato di pane, e quindi potrete subito metterli in pentola.
Per l’olio è importante fare attenzione a non scottarsi ed inoltre non deve essere troppo caldo (non oltre 170°) altrimenti schizzerà e causerà spiacevoli inconvenienti. Mettete pochi funghi alla volta nell’olio per evitare da un lato di non riuscire a gestire bene i tempi di cottura e dall’altro di causare un abbassamento eccessivo della temperatura.

E’ una ricetta che richiede un po’ più di attenzione, in particolare per verificare che la temperatura dell’olio sia corretta, ma con un termometro ad immersione per la cucina riuscirete a realizzare deliziosi funghi fritti, che piacciono ad ogni palato.

Ricette funghi surgelati

Esiste una lista infinita di ricette che vedono i funghi surgelati come il principale protagonista di esse. Il suggerimento da dare in questi casi è quello ovviamente di provarle tutte sia per degustare fino in fondo la estrema squisitezza di tali prodotti e sia per potersi sbizzarrire in cucina, onde poter creare dei piatti estremamente fantasiosi, inediti e gustosissimi per se stessi, per la propria famiglia o per stupire i vostri ospiti.

Di seguito troverete qualche esempio cliccabile principale di queste gustose ricette che hanno come protagonista principale i funghi e che possono essere ben utilizzate in qualsiasi pranzo e momento di convivialità della vostra vita: risotto ai funghi surgelati, tagliatelle con funghi tartufi e panna, lasagne con funghi, tortelloni ripieni ai funghi champignon, polenta con ragù di carne e funghi, scaloppine ai funghi.