Come cucinare funghi pleurotus ostreatus o sbrise

Come cucinare funghi pleurotus ostreatus o sbrise

Come cucinare funghi pleurotus ostreatus o sbrise

Se siete alla ricerca di una tipologia di funghi con cui realizzare ottimi e gustosi piatti, la scelta non può che ricadere sui pleurotus, di tipo ostreautus o sbrise. Questi funghi, infatti, si prestano a divenire succulenti secondi piatti o deliziosi contorni, per la loro carne molto compatta, soda e bianca. Inoltre, appartengono alla tipologia dei funghi più coltivati sul nostro territorio, quindi procurarseli non costituirà affatto un problema.
I funghi pleurotus ostreatus sono anche detti funghi sfiandrine, orecchie d’elefante o funghi ostrica a causa della loro forma particolare e grande e sono sicuramente l’ideale per realizzare piatti saporiti e dal gusto sfizioso. Senza dimenticare il fatto che tale specie contiene dei composti dall’effetto antinfiammatorio, antiossidante e stimolante per il sistema immunitario.

Le ricette che vedono i funghi plereotus protagonisti sono davvero moltissime, eccone alcune:

Un modo gustoso per cucinare gli ostreatus dalla forma molto larga, è quello di impanarli con uova e pangrattato e farne delle ottime cotolette da friggere in padella o mettere in forno. Proprio per il fatto che questo genere di fungo è alquanto spesso e carnoso ben si presta a diventare una cotoletta croccante.
Le cotolette di pleurotus possono essere o degli ottimi secondi piatti o, per i più mangioni, dei contorni da associare a piatti come il coniglio con pinoli o alle fette di carne sulla griglia.
Un’altra ricetta facile e veloce permette di fare dei pleurotus ostreatus un contorno da leccarsi i baffi, preparandoli trifolati in padella, con tanto prezzemolo e spicchi d’aglio. Sarà il contorno ideale per accompagnare in modo sublime arrosti di carne o insalate di pomodori.
Ed ancora: i funghi pleurotus ostreatus sono buonissimi da mangiare gratinati, oppure arrostiti accompagnandoli con prezzemolo e speck. Si possono cucinare sulla griglia elettrica o su quella di ghisa, oppure sul fornello a gas, il trucco è semplicemente quello di evitare che si cucinino troppo divenendo secchi, in quel caso, infatti, perderebbero la tenerezza che li contraddistingue.
Funghi pleurotus e patate al forno costituiscono un altro gustoso piatto, perfetto per accompagnare pesce e carne.
La tipologia sbrise, gustosissima, risulta ottima cucinata sulla griglia. Bisogna lavare bene il fungo, privarlo del suo gambo e farlo trifolare in padella con olio e aglio, aggiungendo del sale per insaporirlo. L’ideale è servire i funghi sbrise caldi con una spolverata di prezzemolo fresco.
Un’altra gustosa ricetta è quella proveniente dal Garda trentino, che fa dei pleurotus sbrise delle ottime e profumatissime zuppe calde, unendo i funghi con farina, brodo di carne, cipolla, olio e un cucchiaio di panna.
Sperimentate pure tute queste ricette e scegliete la migliore per il vostro palato!